Verso “D’Artagnan”: mercoledì 23 le audizioni

Si terranno mercoledì 23 con inizio alle ore 10 al Teatro Mandanici di Barcellona Pozzo di Gotto le audizioni per il laboratorio teatrale multidisciplinare gratuito offerto dal Comune ai talenti del territorio. Dal laboratorio – che sarà condotto da Sasà Neri e dalla squadra de “La Luna Obliqua” – nascerà il musical “D’Artagnan e i Tre Moschettieri“, lo spettacolo di produzione del Teatro Mandanici in cartellone sabato 18 maggio.

“Il nostro auspicio è che siano in tanti a candidarsi al laboratorio e che in tanti siano accolti nel percorso formativo che ha inizio con queste audizioni”, ha commentato il sindaco Roberto Materia. “Il laboratorio e lo spettacolo che ne sarà l’esito finale rappresentano un passaggio importante per questa amministrazione. Si tratta, infatti, di dare spazio e modo di espressione a tutti quei talenti di cui il nostro territorio è ricco e che non sempre riescono a trovare le migliori opportunità di farsi conoscere”.

Su mandato dell’Amministrazione Comunale, Neri ha peraltro già avviato gli incontri con gli studenti delle scuole superiori di Barcellona Pozzo di Gotto (l’ultimo incontro avrà luogo lunedì pomeriggio) per presentare il laboratorio, raccogliendo interesse e curiosità.

Ai candidati non sono richiesti requisiti specifici. “Deve esserci la voglia di provare, tutto il resto verrà di conseguenza”, dice infatti Sasà Neri. C’è un unico vincolo: non si possono presentare aspiranti allievi con età inferiore ai 14 anni. Non c’è invece alcun limite massimo di età.

I candidati dovranno portare un monologo breve (durata massima di tre minuti) di qualunque tipo purché non improvvisato, una canzone su base tratta da un musical (i candidati dovranno portare la base registrata su supporto digitale), una canzone a cappella, cioè da cantare senza l’ausilio della musica (“deve essere quella canzone che il candidato ama cantare, perché gli piace, vi si riconosce, fa risuonare qualcosa dentro di lui”, spiega il regista).
I candidati che vogliano provarsi anche nella danza dovranno inoltre portare una breve coreografia (durata massima un minuto e mezzo).
Infine, i candidati che vogliano provarsi anche nella musica, dovranno portare con sé il proprio strumento musicale e suonare un brano breve a propria scelta.

Per candidarsi alle audizioni basta inviare una mail all’indirizzo neri.itam@gmail.com con i propri dati: nome e cognome, luogo e data di nascita, indirizzo di residenza o domicilio, indirizzo email, recapito telefonico. Questi dati – che servono per poter pianificare meglio la durata e il programma delle audizioni – possono essere inviati direttamente con un messaggio email, ma anche scaricando, compilando e inviando l’apposito modulo (per scaricare il modulo basta cliccare qui e opzionare la funzione “salva immagine con nome” per poi stamparlo, compilarlo e rimandarlo compilato).

Ma – come ha aggiunto Neri durante gli incontri – “il tema del nostro laboratorio e del nostro spettacolo è il coraggio. E fin da ora dico: se qualcuno dei potenziali candidati troverà il coraggio di presentarsi anche solo un minuto prima che si chiudano le audizioni, non abbia esitazioni, si presenti direttamente in teatro”.

Le audizioni saranno tenute da Neri insieme con la squadra dei coach del laboratorio, tra i quali Giulio Decembrini, direzione musicale e direzione corale, Chiara Caravella, tecniche vocali di base, Davide Colnaghi, dizione e fonetica, Alessandra Borgosano e Alice Ingegneri, assistenti di regia, Simone Lo Presti, sound designer. Dino Costa realizzerà foto e video della giornata.

Menu