E c’è anche il “Teatro in famiglia”

Nella Stagione 2019/2020 si realizza anche il cartellone ad hoc “Teatro in famiglia”, dedicato soprattutto ai bambini e agli spettatori più giovani.
Il primo dei quattro spettacoli finora selezionati per questo secondo cartellone ad hoc è, infatti, “D’artagnan e i Tre Moschettieri” di Sasà Neri, che dopo il successo dello scorso maggio, il Teatro “Placido Mandanici” ripropone in matinée per le scuole a ottobre. Lo spettacolo sarà riproposto anche a Messina e al carcere circondariale di Barcellona Pozzo di Gotto.
“Teatro in famiglia” proseguirà poi con appuntamenti di domenica pomeriggio, con inizio alle ore 18. Il progetto, in via di definizione, prevede il 10 novembre “Il Mago di Oz nel Paese delle Meraviglie” del mimo e illusionista Oscar Strizzi che ha lavorato, tra l’altro, per il circo più spettacolare e famoso del mondo, Le Cirque Du Soleil.
E poi, a febbraio, potrebbe essere la volta di “Giufà, un viaggio per conoscere, per capire, per crescere”, una favola rappresentata dal Centro Studi Artistici, per la regia di Carmelo R. Cannavò.
Il percorso si completerà, a marzo o aprile, con uno spettacolo dedicato ai piccoli che potrebbe essere “La gazza ladra”, che tra filastrocche, suoni, ombre, quadri, oggetti, magie si ispira all’opera di Luzzati ed alle musiche di Gioacchino Rossini (testo di Francesco Niccolini, regia di Emanuele Gamba, con Katarina Janoskova e Paolo Valli, voci recitanti Giuliana Colzi, Andrea Costagli, Dimitri Frosali, Massimo Salvianti, Lucia Socci, elaborazioni musicali Mario Autore e realizzazione scene Elio Sanzogni).